La finanza, la femmina, il timing

CICLICITÀ

La mia grande passione per la macroeconomia, mi ha avvicinato negli anni allo studio dell’economia in chiave finanziaria. Il tempo trascorso, a riflettere sugli eventi che si sono susseguiti dal 2000 ad oggi, mi ha permesso di addentrarmi nel cuore del mercato. Mi ha permesso di comprendere  che il tempo non è lineare, ma ciclico. Il mio tempo non è composto di ore, minuti e secondi, ma di eventi che si susseguono all’interno di un determinato periodo.

Tutto, nel mio tempo, si ripete e si evolve in cicli. Il tempo circolare permette di trovare  domani, quello che oggi non c’è. Quello che oggi chiamiamo crisi e distruzione, in un altro momento sarà entusiasmo per ripresa e costruzione.

Il tempo lineare

Il tempo lineare è un’invenzione umana  per dare una parvenza democratica di una medesima quantità di tempo uguale per tutti. In realtà, chi conosce e vive nel tempo circolare ha molto più tempo a disposizione. Il tempo circolare permette una maggiore  produttività e una qualità di vita più alta. Contrariamente, il tempo lineare conduce all’ansia e allo stress da prestazione. Il tempo lineare è un tempo emotivo che non può essere placato, confortato, rallegrato. È un tempo solo apparentemente riempito con azioni umane produttive. È un tempo che abbassa notevolmente la qualità di vita.

Timing

Per questo mi discosto da tutti i consulenti finanziari che hanno un’idea troppo superficiale sul contenuto del termine timing.

Per i miei investimenti finanziari analizzo i dati macroeconomici ogni giorno e li espando in più periodi storici ed economici. Determino l’area geografica che presenta i migliori punti di forza. Individuo i prodotti finanziari da usare. Ed entro nel  trend del mercato del momento. E in perfetta incoerenza se il mercato cambia trend io cambio idea. Gli analisti finanziari, gli investitori hanno l’abitudine di cambiare idea o di correre ai ripari proteggendosi.

Oggi l’offerta finanziaria ci mette a disposizione strumenti che ci permettono di guadagnare sia in tempi di espansione economica, sia in tempi di crisi. Proprio per questo seguire il sentiment di mercato e valutare il timing diventa fondamentale, per un buon investimento finanziario. Ho diversificato pochissimo da un punto di vista geografico, ho diversificato solo per emittenti per ridurre il rischio default.

I love America

Wall Street è sempre stata la mia piazza finanziaria di riferimento. Ho sempre tenuto sotto controllo l’ US Dollar Index (DXY) ed ho usato l’oro per proteggere il portafoglio dalla volatilità. Ho sempre tenuto a distanza BRIC e tutti i mercati emergenti, perché li ritengo poco trasparenti. In questi ultimi anni ho scoperto la piazza finanziaria australiana. Ho scelto di investire in Australia, perché volevo avvicinare i miei investimenti alla Cina, senza investire direttamente nel gigante asiatico. Anche se la Cina oggi mi è più vicina. E nel momento in cui il mio blog sta per essere messo online, attendo con impazienza l’inizio dell’era Trump. Donald Trump  con il suo sogno americano per tutti metterà in scena un disordine mondiale, che porterà un nuovo ciclo che nessuno ha mai conosciuto.

Cara Europa non mi fido

Continuo ad essere scettica sull’Europa, sull’Euro e sull’efficacia dell’azione delle Banca Centrale Europea. Allo stesso modo credo che, Mario Draghi sia un uomo di Economia, ma non potrà fare dell’Europa e dell’Euro un esempio di virtuosità.

Perché financial timing?

Da un po’ di tempo sto lavorando a questo blog. Ho scelto il nome, financial timing per due motivi: il primo perché il tempo per me è importante in ogni campo, in ogni azione, in ogni decisione. Il secondo perché ho voluto dare una connotazione femminile ad un argomento che solo in apparenza veste doppiopetto. La finanza è femmina perché è ciclica, come è ciclica la donna.

Tanto ho detestato la finanza per il suo avvantaggiarsi quotidiano della realtà economica, quanto ora la ringrazio.  La ringrazio perché osservandola da un’altra prospettiva  ho compreso la sua incoerenza. Condiviso i suoi cambi improvvisi di direzione per tutelarsi da nuovi e improvvisi scenari.  L’attività finanziaria mi ha proiettato in universo femminile multitasking: umorale, rivoluzionario, ambizioso, corretto dall’esperienza che nulla dura per sempre.  L’universo finanziario visto come una sorta di palingenesi che elimina il  senso di colpa quotidiano dell’essere così ciclica.

Ciclicità questa conosciuta

La ciclicità è  l’arte più affine alla resilienza. Permette di creare il tempo circolare, di  ricominciare dopo ogni crisi, e di essere prudenti nel tempo degli eccessi, ma di godere di essi.

By | 2017-09-12T11:00:15+00:00 giugno 14th, 2017|Categories: primo piano|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment